Pellet e iva al 10%

L’iva del pellet tornerà al 10%?

Sarebbe bello avere l’iva del pellet al 10%, oppure è meglio cercare di non averla del tutto?

In Italia a nessuno piace doverla pagare, anche se in realtà ci lamentiamo quando il servizio viene a mancare!

Noi italiani viviamo in uno stato che rispecchia, il nostro modo di vivere. E’ inutile negarlo, siamo comandati da gente, che pur troppo, la pensa come noi.

Tutti noi sappiamo quello che si sta sbagliando

Tutti i cittadini sanno che mettere l’iva al 22% è stato un furto. Infatti l’iva al 22% è per il commercio normale, mentre l’iva ridotta al 10% è per i beni di prima necessità. (questo non lo dico io ma lo dice anche wikipedia) 

Pur troppo però, i geni, che sono al potere, hanno fatto subito i conti di quanto denaro avrebbero fatto entrare, se tutti, avessero pagato l’aumentato dell’iva al 22%. Ho dovuto scrivere, se tutti, perchè i nostri governanti non hanno considerato di quando lavoro nero hanno fatto sviluppare facendo questa manovra.

Lavoro nero

Gli avvoltoi (i trafficanti illegali) fino a quando c’era l’iva agevolata, avevano meno possibilità di evasione, perchè su un valore di 5000€ (un bilico di pellet) c’era 500€ di iva. Quindi, chi guadagnava tanto avrebbe fatto nero per evadere i 500€ di iva e un pò di tasse.

Ora, pur troppo, il reddito dell’iva è più che raddoppiato. Giustamente nessuno vuole pagare di più perchè un terzo deve guadagnare e di conseguenza il mercato del pellet è diventato cesso commerciale.

Chi ci sta perdendo di più?

Se perde lo stato, in prima battuta, a noi non ci dispiace; anche se poi si va al bar a lamentarsi perché non si andrà più in pensione perché non ci sono fondi.

Anche l’utente finale ci perderà, non poco. Ci perderà perché i disposti a far traffici illeciti, sono sempre quelli disposti ad andare fuori legge, ma non per uno scopo etico, lo faranno per uno scopo economico.

Scopo etico

Un esempio (passamelo anche se esagerato) di sgarrare la legge per motivo etico è stato quando hai portato a casa la tua fidanzata con lo scooter, su in due perché altrimenti lei non sapeva come andare a casa, e tu avresti fatto la figura dell’uomo in utile. Ovvio che per portarla a casa, non devi sentirti il bullo che impenna e va forte, perchè sono i tuoi amici che ti fanno credere di essere figo a farlo, ma lei vuole l’eroe che la salva da una brutta situazione, altrimenti saresti un pirla (e lei non si concederebbe, perché sei un pirla) che sciupa le occasioni.

Scopo di lucro

Si fa senza dire, ma per esagerare, ti arriva la tua consegna, senza ricevere nulla di scritto e poi ti dicono, L’HO DIMENTICATA A CASA e chi si è visto si è visto!

Tutto questo porta ad un peggioramento del servizio, rintracciabilità del prodotto e meno serietà del settore.

Con molta probabilità…

Quando apri le porte all’illegalità, facile e spontanea, puoi capitare in casi come quello di meta 2017, che ho pubblicato appena accaduto, per saperne di più leggi qua.

Ora, dato anche il momento difficile, non sogni anche tu un modo di acquistare migliore? Tipo:

  • trasparenza nell’acquisto?
  • semplicità nell’acquisto?
  • poter pagare cono contanti, carta di credito, bancomat, insomma quello che ti fa comodo?
  • Essere seguito se hai dei problemi?

Tutto questo può avvenire solo se lo vuoi anche tu e leggendo questo articolo sei nella strada giusta!